Home » Risorgimento Firenze » Editoriale (pagina 4)

Editoriale

La Patria non è un opzional!

Una patria non è un contratto che cambi gestore se l’offerta non è più vantaggiosa. Siamo uomini, non telefonini. Abbiamo dentro un cuore e una mente, non una sim-card. Una patria è la storia da cui provieni, la geografia in cui ti muovi, la lingua che parli, l’arte che vedi, la terra degli avi, i loro sacrifici, tuo padre, tua ...

Leggi Articolo »

Gli italiani conoscono la storia patria?

Sul sito dell’editrice La Scuola è uscito un appello firmato da numerosi filosofi appartenenti a più diversi orientamenti, allarmati  dal possibile declino degli studi umanistici e della filosofia in particolare, in cui si chiede al nuovo governo impegni precisi: non solo per l’ammodernamento delle strutture scolastiche e universitarie, ma anzitutto per il sostegno e il rilancio di una cultura autenticamente ...

Leggi Articolo »

L’Italia: una politica estera senza bussola!

“Per risvegliarci come nazione, dobbiamo vergognarci del nostro stato presente. Rinnovellar tutto, autocriticarci.  Ammemorare le nostre glorie passate è stimolo alla virtù, ma mentire e fingere le presenti, è conforto all’ignavia e argomento di rimanersi contenti in questa vilissima condizione.”. Giacomo Leopardi Danilo Taino, editorialista del Corriere della Sera, in recenti articoli ha posto la questione dei Marò, che dal febbraio ...

Leggi Articolo »

I confini di una Nazione

La libertà è il diritto di fare ed esercitare tutto ciò che non nuoce ad altri. Il confine entro il quale ciascuno può muoversi senza nocumento altrui è stabilito per mezzo della legge, come il limite tra due campi è stabilito per mezzo di un cippo. Karl Marx, Sulla questione ebraica, 1844

Leggi Articolo »

La crisi di valori e di cultura della scuola in Italia

Il 21 e 22 febbraio si è tenuto a Firenze un  interessante convegno di studi sugli anni di Firenze Capitale d’Italia, Capitale europea della cultura e della ricerca scientifica, in cui approfondite e puntuali relazioni di docenti universitari hanno dato un quadro ricco della situazione sociale e culturale della Firenze ottocentesca. E’ stato un bagno ristoratore nella storia del Risorgimento ...

Leggi Articolo »

L’Italia: il Paese dei diritti, non dei doveri

…Il rapporto diritti-doveri viene spesso dimenticato. Qualcuno sostiene che una comunità, anzi una nazione, ha il diritto di avere diritti. È vero e giusto, ma troppo spesso ci si scorda che ogni diritto crea un dovere. Giuseppe Mazzini, che non era certo un uomo qualunque e al quale la nostra nazione riconosce d’esser stato uno degli artefici della nostra unità, ...

Leggi Articolo »

Le bandiere di Dante

L’inaugurazione del monumento a Dante in Firenze capitale Il 14 maggio sarà memorabile nella storia degli italiani: e resterà ricordo glorioso della gioia di un giorno che cancella un dolore di secoli. Spettacolo maestoso: che compendiava tutte le nostre istorie nell’assemblamento lieto di tante genti fin oggi divise, e vaticinava alla madre patria serenità e sicurezza di futuri destini» [La ...

Leggi Articolo »

Il Bel Paese da salvare

il bel paese ch’Appennin parte, e ’l mar circonda et l’Alpe. Petrarca   In un articolo recente sul Corriere della Sera Ernesto Galli Della Loggia con passione civile ed in maniera lucida e puntuale individua i segnali della crisi del nostro Bel Paese non solo nelle fibrillazioni della politica e nella pervicace autoreferenzialità dei partiti italiani ma anche nella progressiva ...

Leggi Articolo »

Estate: tempo di bilanci

Dimidium facti, qui coepit, habet: Chi comincia è a metà dell’opera (Orazio, Epist., I, 2, 40). Il 27 aprile di tre anni fa con l’organizzazione della mostra a Palazzo Vecchio sulla Rivoluzione pacifica dei fiorentini che cacciarono il granduca, appunto il 27 aprile del 1859, e che dettero così il loro contributo all’Unità d’Italia è cominciata l’avventura politico-culturale del Comitato ...

Leggi Articolo »

LA NOSTRA REPUBBLICA E L’IDEA DELL’ITALIA

 …Se la nostra Nazione vuole contare  in Europa, se vuole essere forza e sostanza di un vero soggetto politico, deve fondarsi necessariamente su un’idea d’Italia. Cioè sul presupposto che il nostro Paese abbia un insieme di retaggi, di qualità, di vocazioni e di aspirazioni peculiarmente suoi, e che precisamente queste peculiarità esso sia chiamato in qualche modo a riunire e ...

Leggi Articolo »

L’Italia del lavoro

 Il 1 maggio 1886, una grande manifestazione operaia svoltasi a Chicago, era stata repressa nel sangue.  Il 20 luglio 1889 a Parigi al congresso della Seconda Internazionale si decide che ogni anno una grande manifestazione sarà organizzata per il Primo Maggio, in modo che simultaneamente in tutti i paesi e in tutte le città, nello stesso giorno, i lavoratori chiederanno ...

Leggi Articolo »

L’onore dell’Italia

Non si è perduto niente quando ci resta l’onore.       Voltaire,  1734 La vicenda dei due Marò, che sono prigionieri e tenuti sotto processo in India con l’accusa d’aver ucciso due pescatori locali mentre difendevano una nave italiana da un attacco piratesco, per l’atteggiamento incerto se non schizofrenico del Governo italiano nei confronti dell’Autorità indiane, potrebbe apparire surreale e kafkiana se ...

Leggi Articolo »

17 Marzo: il sentimento della Nazione

Il Consiglio dei Ministri il 9 marzo 2012 istituisce la Giornata della nascita dello Stato italiano, da celebrare il 17 marzo di ogni anno, con la motivazione che è una data dal forte valore simbolico per l’Italia perché rappresenta il punto di arrivo nel percorso dell’unificazione nazionale e al tempo stesso il punto di partenza del cammino verso il completamento ...

Leggi Articolo »

Le elezioni politiche del 24 febbraio

…questa nazione,sotto Dio, deve avere una nuova nascita di libertà e che un governo del popolo, dal popolo, per il popolo non perirà dalla terra. Abramo Lincoln (discorso di Gettysburg 1863) Il 24 Febbraio 2013 il popolo italiano torna ad esercitare la sua sovranità, come recita l’art.1 della Costituzione, eleggendo i rappresentanti dei partiti, che siederanno in Parlamento e determinando ...

Leggi Articolo »

L’Europa delle Patrie

Preferiamo l’Europa dei Popoli, che decida basandosi su istituzioni democratiche e sottoposte a controlli, non per influenza delle lobbies finanziarie e delle alte sfere burocratiche ispirate da quegli stessi poteri.  Nicola Cariglia  ( dalgiornale online Pensalibero) Uno spettro si aggira per l’Europa, non quello del Comunismo, come auspicava il buon Marx, ma quello dei banchieri, dei tecnocrati, che dettano le ...

Leggi Articolo »

L’Inno nazionale, il tricolore e il nome Italia non sono più anticaglie del passato. Sono il presente ed il futuro.

«Ben scavato, vecchia talpa!»   Marx “Si chiamano tutti Italia. La Patria bene rifugio. Non c’è partito a non volere che il suo nome assomigli almeno un po’ a quello del nostro Paese. E quindi in ogni logo ci deve essere l’Italia, in ogni simbolo il tricolore…E il motto delle primarie del PD, l’unico che potesse unire l’arco che va da ...

Leggi Articolo »

4 Novembre 1918. Una data da ricordare

Il 4 novembre è la Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, in ricordo del 4 novembre 1918, anniversario della fine della prima guerra mondiale per l’Italia Il 4 novembre è stata l’unica festa nazionale che, istituita nel 1919, abbia attraversato le età dell’Italia liberale, fascista e repubblicana. Il giorno della memoria, ufficializzato nell’ottobre 1922 dall’ultimo governo liberale, doveva contribuire ...

Leggi Articolo »

L’Autunno dei partiti

 Non si può definire semplicemente corruzione, sprechi, malgoverno quanto sta emergendo a proposito degli ultimi scandali, il degrado della politica in Italia e dei partiti che ne sono la rappresentazione va avanti da anni e mostra in maniera drammatica e perfino grottesca il collasso di tutto il ceto politico a partire dalla sua base, dall’ambito elettivo locale, fino al vertice ...

Leggi Articolo »

L’Otto Settembre

No, no, non si può stare sempre a guardare! (Il sottotenente Alberto Innocenzi durante le 4 giornate di Napoli – Alberto Sordi nel film “Tutti a casa”) L’8 settembre 1943 è una data che nell’immaginario collettivo degli italiani è sinonimo di sconfitta. Quel giorno del 1943 gli italiani seppero attraverso la radio che l’Italia aveva firmato un armistizio con gli ...

Leggi Articolo »

Nostalgia di Cavour

La politica è la dottrina del possibile. Otto von Bismarck Camillo Paolo Filippo Giulio Benso, conte di Cavour, di Cellarengo e di Isolabella, noto semplicemente come conte di Cavour nacque a Torino, il 10 agosto 1810; due anni fa in occasione del centocinquantenario della sua nascita Ernesto Galli Della Loggia titolò un suo articolo sul Corriere della Sera Nostalgia di ...

Leggi Articolo »