Home » Risorgimento Firenze » Mostre » Museo della follia

Museo della follia

La Cavallerizza  Piazzale San Donato Lucca
27 Febbraio  /18 Agosto

Una mostra sul legame tra arte e follia a cura di Vittorio Sgarbi.

Un percorso attraverso i turbamenti e i disturbi di vari artisti dove creatività e follia si uniscono nell’indelebile rappresentazione della parte più oscura della mente umana. Un allestimento unico che ospita alcuni capolavori dei grandi della storia dell’arte internazionale, che appartengono a prestigiose collezioni private e da importanti musei italiani e internazionali. Il fil rouge di tutte le opere della mostra, che è itinerante perché già presentata in altre città, è proprio il legame tra arte e follia, il vacillare della mente di uomini come Van Gogh e Ligabue, artisti che però sono stati capaci di trasformare i loro problemi in veri capolavori.
L’ esposizione include oltre 200 opere. Dipinti, sculture, fotografie, documentari, installazioni interattive e multimediali affrontano la tematica della follia. Tra gli artisti in mostra: Lega, Mancini, Pirandello, Ligabue, Bacon.

In occasione della tappa di Lucca si è data particolare attenzione agli artisti toscani.

Una sezione fondamentale del progetto include un repertorio di documenti, oggetti e testimonianze della storia dei manicomi in Italia e dei suoi protagonisti.
Nell’allestimento lucchese ci saranno anche degli spazi dedicati alla figura del Dott. Mario Tobino e dell’ex ospedale psichiatrico di Maggiano e sarà anche l’occasione per parlare della Follia da un punto di vista storico, toccando il delicato tema dei manicomi e della Legge Basaglia per far capire a tutti che “il malato mentale non sia uno scarto dell’umanità […], bensì una persona, che nella sua temporanea o cronica debolezza conserva –  come ogni altra persona […] –  piena dignità“.

27 febbraio 2018 – 18 agosto 2019
ore 10,00/ ore 20,00
Biglietto:  € 5,00 / 14,00
Telefono: 
333 8771713
È possibile prenotare la visita guidata al costo fisso di € 50 (fino a un massimo di 20 persone per gruppo). Tutti i Mercoledì alle ore 15:30 è possibile effettuare la visita guidata gratuita previa prenotazione fino a esaurimento posti contattando preventivamente biglietteria@museodellafollia.it

Le visite guidate sono a cura del personale specializzato del Museo della Follia dal 27 Febbraio 2019 al 18 Agosto 2019, ore 10,00/ ore 20,00

Fiorentino, è laureato in architettura. Militante nei gruppi della sinistra rivoluzionaria (Potere Operaio), nei primi anni 70 inizia l’attività di insegnamento, prima nelle scuole medie e successivamente, abilitatosi in Storia dell’Arte, nelle scuole di indirizzo artistico. Con l’insegnamento prende progressivamente coscienza del suo ruolo professionale fuori da ogni logica ideologica, per cui si allontana dalle posizioni estremistiche di sinistra degli anni giovanili e si avvicina sempre di più a posizioni liberal-democratiche. E’ tra i fondatori, negli anni 80, della Gilda degli Insegnanti, associazione che cerca di tutelare la valenza professionale dei docenti e, nel dicembre 2005, del Gruppo di Firenze per la scuola del merito e della responsabilità. E’ Presidente del Comitato Fiorentino per il Risorgimento, del cui sito è direttore.