Home » Risorgimento Firenze » I luoghi » La Chiesa di San Giorgio alla Costa

La Chiesa di San Giorgio alla Costa

La chiesa di San Giorgio alla Costa, o anche detta anticamente dei Santi Giorgio e Massimiliano dello Spirito Santo, è situata nel quartiere Oltrarno lungo la ripida  Costa San Giorgio, che dal Ponte Vecchio va  al Forte di Belvedere

Esistevano in questo luogo in antico tre piccole chiese di cui una intitolata a San Giorgio martire, una a San Sigismondo e una terza a San Mamiliano. La Chiesa di San Giorgio anteriore al mille era una delle principali “priorie” di Firenze  e qui il giovane Giotto eseguì la tavola d’altare con la Madonna con il Bambino e due Angeli, oggi al Museo diocesano di Santo Stefano.

La Chiesa divenne ben presto anche convento, poi fortemente ampliato e rinnovato nel corso del XV secolo. Nel 1520 per volere di Lucrezia de’ Medici venne costruito un nuovo convento dedicato allo Spirito Santo. Nel 1705-1708 la chiesa venne rinnovata da Giovan Battista Foggini e l’interno  (costituito da un’unica navata introdotta da un ampio endonartece sormontato dal coro delle monache) fu decorato da opere in stile rococò da opere di Alessandro Gherardini e Antonio Domenico Gabbiani. Il convento fu soppresso nel 1808 e definitivamente nel 1866. Tra il 1926 e il 1933 fu trasformata per essere adibito a sede della Caserma Vittorio Veneto che avrebbe ospitato gli allievi ufficiali medici e chimici farmacisti: Scuola di Sanità Militare (attualmente dismessa ed in attesa di una nuova destinazione d’uso).

La chiesa è oggi sede della Chiesa Ortodossa Romena.

Comitato Fiorentino per il Risorgimento - redazione web