Home » Archivi Autore: Sergio Casprini (pagina 5)

Archivi Autore: Sergio Casprini

Fiorentino, è laureato in architettura. Militante nei gruppi della sinistra rivoluzionaria (Potere Operaio), nei primi anni 70 inizia l’attività di insegnamento, prima nelle scuole medie e successivamente, abilitatosi in Storia dell’Arte, nelle scuole di indirizzo artistico. Con l’insegnamento prende progressivamente coscienza del suo ruolo professionale fuori da ogni logica ideologica, per cui si allontana dalle posizioni estremistiche di sinistra degli anni giovanili e si avvicina sempre di più a posizioni liberal-democratiche. E’ tra i fondatori, negli anni 80, della Gilda degli Insegnanti, associazione che cerca di tutelare la valenza professionale dei docenti e, nel dicembre 2005, del Gruppo di Firenze per la scuola del merito e della responsabilità. E’ rappresentante legale del Comitato Fiorentino per il Risorgimento, del cui sito è direttore.

Scrivere bene

La scuola italiana se vuole essere al passo dei tempi deve essere fornita di strumentazioni digitali, avere buoni docenti ed autorevoli presidi, una chiara e qualificata articolazione di corsi di studi, da quelli umanistici a quelli professionali, ma deve anche salvaguardare una sua forte identità culturale e nazionale e quindi è fondamentale che in qualsiasi curricolo di studi non manchi ...

Leggi Articolo »

Un Museo per Firenze

Un nuovo Museo a Firenze? In una città d’arte che di musei pubblici, sia statali che comunali e privati, di collezioni artistiche e scientifiche ne conta oltre 40, senza considerare poi che Firenze stessa per i palazzi e le chiese, per le vie e per le piazze, essa stessa è un museo a cielo aperto ? E tra l’altro l’istituzione ...

Leggi Articolo »

Ritrovare l’Italia

Ognuno dei quattro evangelisti realizzati da Cimabue nella Basilica Superiore di Assisi è accompagnato da una iscrizione che identifica il luogo tradizionale dei loro luoghi di predicazione del Vangelo:a Marco viene associata la scritta YTALIA con una immagine, che raffigura Roma come città che identifica l’intera “Ytalia”… Giovanni di Girolamo Finestre sull’Arte Ritrovare l’Italia, una collana dell’editrice Il Mulino, è ...

Leggi Articolo »

I migranti non vanno mai in ferie!

Dall’inizio dell’anno ben duemila sono i migranti morti nel tentativo di traversare il mare Mediterraneo e quando riescono a sbarcare nelle belle coste della Calabria e della Sicilia non vanno certo a riposare negli ospitali alberghi presenti in quei litorali e tantomeno a prendere il sole negli stabilimenti balneari ma conducono vita grama nei centri di accoglienza in attesa che ...

Leggi Articolo »

Sapore di sale, sapore di mare…

Sapore di sale, sapore di mare che hai sulla pelle, che hai sulle labbra… sono i primi versi di una canzone di Gino Paoli , che ebbe un enorme successo nelle estati di 50 anni fa e fece da colonna sonora alle prime vacanze di massa in Italia negli anni del Boom economico. In agosto a partire dagli anni sessanta ...

Leggi Articolo »

Il ritorno di Vittorio Emanuele II a Firenze

Il fantasma di Vittorio Emanuele II è tornato ad aleggiare a Firenze, non certo nelle sue spoglie mortali che riposano in pace dal lontano gennaio del 1978 al Pantheon a Roma, ma nelle forme bronzee del suo monumento, realizzato nel 1890 da Emilio Zocchi e collocato fino al 1932 nel centro di piazza della Repubblica, chiamata in quegli anni appunto ...

Leggi Articolo »

Giovani senza memoria

La storia in verità è testimone dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra di vita, messaggera dell’antichità. Cicerone, De Oratore Nei recenti esami di stato tra le diverse tracce della prova di italiano ce ne sono state due di ambito storico: un saggio breve sul Mediterraneo, atlante geopolitico d’Europa e specchio di civiltà, che comunque presupponeva per essere ...

Leggi Articolo »

Commemoriamo degnamente i caduti della Grande Guerra!

La Nazione che dimentica i suoi eroi  sarà essa stessa dimenticata” (Calvin Coolidge) …Lo stato di degrado delle tombe che abbiamo visto a Trespiano è veramente notevole. Quella di  Luigi Michelet sudicia, con il lumino rotto e penzolante, senza energia elettrica. Aggiungo anche quello del monumento al Fante sito nella Piazza di Rovezzano, esattamente di fronte a casa mia, vandalizzato ...

Leggi Articolo »

Chi ha paura della Classe dirigente?

Nelle recenti polemiche sulla Buona scuola con proteste sindacali e manifestazioni in piazza di insegnanti, genitori e studenti contro la riforma del governo è stata contestata soprattutto la figura del preside, che nel decreto legge assumerebbe un potere eccessivo o da superburocrate, incapace di capire i reali problemi della scuola o peggio da occhiuto padrone, pronto a favorire gli amici ...

Leggi Articolo »

Gli italiani sono diventati conservatori?

In uno editoriale recente sul Corriere della Sera Nostalgia di un’Italia diversa Ernesto Galli della Loggia scrive della nascita in questi ultimi tempi di uno atteggiamento conservatore tra gli italiani al di là delle loro collocazioni politico-culturali ed a conferma di questo assunto scrive tra l’altro che la nuova Italia conservatrice sente il bisogno di:….conservare una scuola capace di tenere ...

Leggi Articolo »

La memoria della Liberazione a 70 anni dal 25 aprile 1945

Nel secolo scorso la celebrazione del 25 aprile, pur essendo una festa nazionale e come il 2 Giugno una data simbolo della Repubblica italiana, dopo la tragedia della seconda guerra mondiale e del fascismo, nel clima della Guerra Fredda e delle contrapposizioni ideologiche degli schieramenti politici, era vissuta da molti non solo come un giorno di festa della Repubblica, ma ...

Leggi Articolo »

Sui crocifissi e le benedizioni a scuola
IL PASSO CHE LA CHIESA NON HA ANCORA FATTO

A Firenze il 20 settembre ogni anno le associazioni ed i partiti di ispirazione laica e radicale si ritrovano a commemorare in Piazza dell’Unità la Breccia di Porta Pia, con discorsi e la deposizione di una corona d’alloro sul basamento dell’obelisco eretto in memoria delle battaglie risorgimentali per l’Indipendenza e l’Unità dell’Italia. E ogni volta risuonano accenti anticlericali come se ...

Leggi Articolo »

Doveri dei giovani

Recentemente la denuncia del ministro del lavoro Poletti sul numero eccessivo di giorni di vacanze estive degli studenti italiani: …tre mesi sono troppi, non ci dovremmo scandalizzare se per un mese durante l’estate i nostri giovani fanno un’esperienza formativa nel mondo del lavoro anziché stare solo in giro per le strade…ha suscitato molti commenti per lo più negativi nel mondo ...

Leggi Articolo »

L’Italia, la Libia e L’Europa

Il premier greco Alexis Tsipras è venuto a patti con la Comunità europea sulla questione del debito che il suo Paese ha nei confronti degli stati europei e del Fondo monetario internazionale ed ha dovuto ridimensionare il programma elettorale con cui aveva vinto le elezioni, programma il cui obiettivo principale era appunto cancellare il debito. Invece con l’accordo ne ha ...

Leggi Articolo »

Il presidente degli italiani

Il Presidente della Repubblica è il Capo dello Stato e rappresenta l’unità nazionale. Può inviare messaggi alle Camere. Indice le elezioni delle nuove Camere e ne fissa la prima riunione. Autorizza la presentazione alle Camere dei disegni di legge di iniziativa del Governo. Promulga le leggi ed emana i decreti aventi valore di legge e i regolamenti. Indice il referendum ...

Leggi Articolo »

Le ragioni dell’Occidente

…gente come me che crede alla Libertà e che di conseguenza non si lascia intimidire dai manganelli, dai ricatti, dalle minacce. Gente che ragiona con la propria testa e che di conseguenza dice pane al pane e vino al vino. Gente che non lecca i piedi a nessuno e che di conseguenza strilla come il fanciullo della fiaba di Grimm ...

Leggi Articolo »

2015: tre anniversari che Firenze deve saper onorare

Il 24 maggio del 1915 l’Italia dichiarò guerra all’Austria e quindi il prossimo anno si commemora il centenario di questo evento, che al momento ha suscitato solo in parte l’interesse dei media, dai libri,  agli articoli sui giornali, a qualche film, ed ha lasciato indifferenti le nostre istituzioni sia a livello nazionale che locale. Gli italiani a differenza dei Francesi ...

Leggi Articolo »

Tregua di Natale

Della Grande Guerra alcuni storici ricordano soprattutto il tragico costo di vite umane, gli orrori delle trincee, la crudeltà degli ordini degli ufficiali, altri invece le ragioni ideali per cui migliaia di giovani in nome della libertà e della Patria andarono volontari a combattere e perire, tutti gli storici sono comunque concordi nel definire la prima guerra mondiale, diversa da ...

Leggi Articolo »

Torneranno i prati

Nelle sale cinematografiche italiane in questi giorni è in programmazione il film torneranno i prati di Ermanno Olmi (la minuscola è voluta su esplicita disposizione dello stesso regista). Olmi sempre più tolstojano e pacifista, con toni profetici ed ascetici racconta un episodio della Grande guerra, non un episodio preciso, per quanto la ricerca che ha precedu­to l’elaborazione del film sia ...

Leggi Articolo »

Le ragioni delle celebrazioni di Firenze Capitale

Il prossimo anno partono ufficialmente le celebrazioni per i 150 anni di Firenze Capitale d’Italia ( 1865-1870), sono previste manifestazioni e eventi, più di ottanta, che ovviamente verranno programmati nel corso dei cinque anni che durò la stagione di Firenze Capitale. In ragione di questo da più di un anno si è costituito un Comitato con sede a palazzo Vecchio ...

Leggi Articolo »