Home » Archivi Autore: Sergio Casprini (pagina 3)

Archivi Autore: Sergio Casprini

Fiorentino, è laureato in architettura. Militante nei gruppi della sinistra rivoluzionaria (Potere Operaio), nei primi anni 70 inizia l’attività di insegnamento, prima nelle scuole medie e successivamente, abilitatosi in Storia dell’Arte, nelle scuole di indirizzo artistico. Con l’insegnamento prende progressivamente coscienza del suo ruolo professionale fuori da ogni logica ideologica, per cui si allontana dalle posizioni estremistiche di sinistra degli anni giovanili e si avvicina sempre di più a posizioni liberal-democratiche. E’ tra i fondatori, negli anni 80, della Gilda degli Insegnanti, associazione che cerca di tutelare la valenza professionale dei docenti e, nel dicembre 2005, del Gruppo di Firenze per la scuola del merito e della responsabilità. E’ Presidente del Comitato Fiorentino per il Risorgimento, del cui sito è direttore.

2019: saremo dei buoni cittadini italiani nella Comunità europea?

…Ma il futuro è aperto: mentre ci sforziamo di dare un’ottima educazione a figli e nipoti, cerchiamo allora di non dare l’idea che questo serva per scappare da un Paese consegnato al declino. Serve per essere cittadini del mondo. Serve per essere cittadini europei. Serve per essere cittadini italiani e giustificare un orgoglio nazionale beninteso.  Michele Salvati,  Corriere della Sera, ...

Leggi Articolo »

Leonardo da Vinci, l’ingegno, il tessuto

Museo del Tessuto via Puccetti Prato  16 dicembre 2018 / 26 maggio 2019 Si è aperta il 16 dicembre al Museo del Tessuto di Prato la mostra Leonardo da Vinci, l’ingegno, il tessuto”, dedicata al genio di Vinci che punta ad evidenziare l’interesse e la sensibilità dell’artista nella messa a punto e nell’invenzione di dispositivi e macchine per una delle attività economiche ...

Leggi Articolo »

Perché la parola istituzione non fa più rima con Stato

ROBERTO ESPOSITO  La Repubblica 14 dicembre  A cento anni esatti di distanza dalla sua prima stesura, l’editore Quodlibet ripubblica L’ordinamentogiuridico di Santi Romano (1875-1947), a cura di Mariano Croce. Considerato uno dei più grandi testi giuridici novecenteschi, il libro di Romano fu riedito nel 1946 da Sansoni in un’edizione ormai introvabile e tradotto in tedesco, francese, inglese e brasiliano. Ma ...

Leggi Articolo »

Villa Renatico-Martini

   Via Gragnano 349, località Renatico Monsummano Terme ( Pistoia)  La villa risale al 1887, quando venne fatta erigere dal giornalista e uomo politico risorgimentale Ferdinando Martini, originario di Monsummano. L’edificio ha forma di grande parallelepipedo, con tre facciate (nord, ovest e sud) arricchite da esuberanti scalinate esterne in stile neorinascimentale.  La fasciadel basamento ha un paramento a bugnato, mentre ...

Leggi Articolo »

Orizzonti d’acqua tra Pittura e Arti Decorative

Galileo Chini e altri protagonisti del primo Novecento PALP Palazzo Pretorio Pontedera 8 dicembre 2018 – 28 aprile 2019 Dall’8 dicembre 2018, il PALP Palazzo Pretorio di Pontedera, ospita la mostra Orizzonti d’acqua tra Pittura e Arti Decorative. Galileo Chini e altri protagonisti del primo Novecento, curata da Filippo Bacci di Capaci e Maurizia Bonatti Bacchini e promossa dalla Fondazione ...

Leggi Articolo »

Welcome to Florenceland

Nel maggio del 2017 fu approvato dal Comune di Firenze un NUOVO REGOLAMENTO di MISURE PER LA TUTELA DEL CENTRO STORICO, patrimonio mondiale UNESCO; un Regolamento, che aveva come finalità generali quella di… “perseguire la tutela del Centro Storico Patrimonio Mondiale UNESCO di Firenze, area di particolare pregio ed interesse storico, artistico, architettonico e ambientale della città, attraverso una generale ...

Leggi Articolo »

La più bella del mondo. Perché amare la lingua italiana

  Autore Stefano Jossa Editore Einaudi Anno 2018 Pagine 195 Prezzo € 17,00   Stefano Jossa ci racconta sei storie: quella di una lingua inventata, quella della rima, di un’arte che esprime sempre anche qualcos’altro rispetto a ciò che sta dicendo, di un pranzo con Dante, di un poeta a Sanremo, di un indovinello insolubile. Queste storie ci fanno scoprire ...

Leggi Articolo »

«Mio bisnonno D’Annunzio» e una guerra sbagliata

Lettere al Corriere della Sera 10 novembre 2018 Caro Aldo, sono il pronipote di Gabriele d’Annunzio.  Mi permetta di suggerirle un percorso di lettura. Prima un testo minore, Giovanni Episcopo, una scrittura piana e inaspettata che nasconde tutti i fuochi successivi. Poi si immerga ne L’innocente, un dramma violento, truce ed ossessivo. E si lasci conquistare dalla infinita dolcezza dell’Alcyone. ...

Leggi Articolo »

Il Codice Leicester di Leonardo da Vinci a Firenze

Il celebre manoscritto ritorna a Firenze dopo un quarto di secolo esposto nell‘Aula Magliabechiana degli Uffizi fino al 20 gennaio 2019 Il Codice Leicester, il preziosissimo manoscritto proprietà di Bill Gates che normalmente viene conservato al buio perchè la carta si può esporre solo di rado, torna a Firenze dopo molti decenni. la mostra “L’acqua microscopio della natura. Il Codice ...

Leggi Articolo »

L’analfabetismo storico dei giovani attesta l’attuale declino culturale della scuola italiana

Caro Direttore,  In merito al tuo editoriale di novembre Un popolo senza storia come non darti ragione sul tuo ragionamento che prende spunto dall’episodio “Fenestrelle”? Il direttore del nostro sito nazionale ha giustamente pubblicato la denuncia degli amici di Palermo di un documento, pubblicato su un sito di una scuola media superiore della Campania, che purtroppo non solo ci attesta ...

Leggi Articolo »

ORA IL 4 NOVEMBRE TORNI AD ESSERE FESTA DI TUTTI

Lettera al Corriere Fiorentino 26 ottobre Adalberto Scarlino   Caro Direttore, mercoledì sono trascorsi cento anni da quel 24 ottobre 1918, giorno in cui il prudente generale Armando Diaz ebbe una ragionevole certezza della vittoria; e solo allora lanciò l’offensiva italiana contro l’esercito austriaco. Quella terza battaglia del Piave, che portò il nostro esercito a riconquistare terre italiane dal Grappa ...

Leggi Articolo »

Un popolo senza storia

“L’onesto uso della memoria è il più valido antidoto all’imbarbarimento. E lo è in ogni stagione politica, in ogni momento del dibattito culturale, in ogni epoca della storia. Un uso onesto che, in quanto tale, presuppone non ci si rivolga al passato in cerca di una legittimazione per le scelte di oggi. Anzi, semmai, per individuare in tempi lontani contraddizioni ...

Leggi Articolo »

I fanti (e le battaglie) che fecero l’Italia

  Nell’ottobre 1918 un durissimo scontro e la disfatta degli austriaci misero fine alla Grande guerra. Ma quella guerra sarebbe stato meglio non farla Aldo Cazzullo  Corriere della Sera 31 ottobre Circola in rete una leggenda, secondo cui la battaglia convenzionalmente chiamata di Vittorio Veneto non ci sarebbe mai stata. Sapientoni digitali arrivano a scrivere che in questi stessi giorni, ...

Leggi Articolo »

Propaganda neo-borbonica nelle scuole del Sud

Pubblichiamo la denuncia dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano-Comitato di Palermo  delle gravi deformazioni della Storia dell’Unità d’Italia ad opera di una scuola media superiore della Campania. Sconcerta ed allarma che una scuola pubblica italiana, che ha il compito di  dare una seria e rigorosa formazione culturale dei suoi allievi, faccia a gara con i social network ad avallare ...

Leggi Articolo »

Cerimonia per i Caduti Della Grande Guerra nella Basilica di San Miniato

Intervento di Andrea Ceccarelli, Presidente del Consiglio Comunale di Firenze,   alla Cerimonia per i Caduti Della Grande Guerra, domenica 7 ottobre  nella Basilica di San Miniato I canti – soprattutto quelli popolari – rappresentano l’anima di un popolo, ne accompagnano la storia, sono parte importante della nostra vita, della nostra memoria e della nostra memoria storica. A volte, il ...

Leggi Articolo »

De Gasperi e il tirannosauro. Un popolo senza storia

Lettere al Corriere       20 ottobre 2018 Caro Aldo, ho letto, se ho inteso bene, che sarà abolito il tema di storia alla maturità. Che stupidaggine assoluta. Conoscere ed insegnare la storia ormai pare diventato inutile. Ed infatti i risultati si vedono: i ragazzi non sanno nulla, soprattutto della storia del Dopoguerra, dagli anni 50 in avanti.  Nessuno sa cosa sono ...

Leggi Articolo »

L’editoria italiana fa operazioni culturali o cerca solo un facile successo commerciale ?

Caro Direttore, in merito alla recensione di Ernesto Galli Della Loggia, pubblicata sul sito, della biografia di Mussolini ( M. Il figlio del secolo ) di Antonio Scurati non conosco il libro in oggetto, ma conosco il recensore. Non sono un suo “seguace” e anzi sono spesso in disaccordo con lui, ma lo ritengo persona seria e perciò, per così ...

Leggi Articolo »

La Fondazione Primo Conti a Fiesole

 La Fondazione Primo Conti si trova in via Giovanni Duprè, 18,  Fiesole FI La Fondazione Primo Conti ha sede nella quattrocentesca Villa “Le Coste” che per molti anni fu l’abitazione del Maestro. Acquistata nel 1945, la villa è divenuta sede della Fondazione quando quest’ultima venne istituita, grazie alla donazione della famiglia Conti, come Centro di Documentazione e Ricerche sulle Avanguardie ...

Leggi Articolo »

Canti dei nostri soldati al fronte

DOMENICA 7 OTTOBRE  ore 15,30 Abbazia di San Miniato al Monte, Firenze A cento anni dalla Grande Guerra  IL CORO SOCIALE DI GRASSINA diretto da Ginko YAMADA Esegue Canti dei nostri soldati al fronte

Leggi Articolo »

La nobiltà della Politica

Se non si è portatori di una visione storica e di strumenti di analisi culturale e di un serio e coerente patrimonio di valori e di idealità su cui fondare programmi di governo, la politica si fa asfittica e di corto respiro ed esposta alle degenerazioni, anche in senso morale, del potere quotidiano. La politica mette così a rischio la ...

Leggi Articolo »