Tribuna

Stefano Feltri confuta il sovranismo, ma la democrazia vive di sovranità.

Nel saggio (Einaudi) il giornalista critica il populismo ma non considera i suoi punti di forza: chi esalta la dimensione nazionale ha delle ragioni da non sottovalutare Ernesto Galli Della Loggia Corriere della Sera 12  aprile Chissà se Stefano Feltri — il giovane e valente vicedirettore del «Fatto Quotidiano», autore del libro Populismo sovrano appena uscito da Einaudi — ha ...

Leggi Articolo »

La Costituzione settant’anni dopo. Una sintesi di tante ispirazioni ideali.

Nella Carta istanze cattoliche, liberali, marxiste. E tracce del fascismo. Un estratto del saggio di Sabino Cassese sulla «Rivista trimestrale di diritto pubblico» (Giuffrè) Sabino Cassese  Corriere della Sera 10 aprile   Nel 1995, Massimo Severo Giannini, uno degli studiosi che prepararono la Costituzione, riassumeva così la sua valutazione della Carta costituzionale del 1948: «Splendida per la prima parte (diritti-doveri), ...

Leggi Articolo »

Ma la Repubblica è nata rossa?

Franco Camarlinghi  Corriere Fiorentino  22 marzo Può darsi che abbia ragione Tomaso Montanari quando, nella recensione sulla mostra Nascita di una Nazione (Venerdì di Repubblica), scrive che parlare degli anni cinquanta e sessanta significa parlare della giovinezza della maggior parte di coloro che visiteranno Palazzo Strozzi. Faccio parte della categoria e, appena posso, mi presento alla biglietteria. La mostra è ...

Leggi Articolo »

Il silenzio degli intellettuali sulle sorti del Paese

Ernesto Galli della Loggia  Corriere della Sera 3 marzo   Ci fu un tempo, in Italia, in cui alla vigilia di ogni appuntamento elettorale fioccavano gli appelli, le prese di posizione sottoscritte da sfilze di scrittori, professori universitari di ogni disciplina, giornalisti, uomini e donne del cinema e della televisione, che invitavano a votare per questo o per quello (quasi ...

Leggi Articolo »

Noi, fiorentini messi in fuga dalla visione che non c’è.

Marco Geddes da Filicaia  Corriere Fiorentino 20 febbraio Caro direttore, ho letto il suo editoriale di sabato 17 febbraio che tratta del centro di Firenze ormai svuotato dei suoi residenti e della conseguente sparizione dei negozi di vicinato. Mi permetta di non condividere soltanto un punto: il titolo! Perché «Gli incoerenti»? Noto invece una coerente perseveranza dell’amministrazione comunale nell’allontanare dal ...

Leggi Articolo »

ADDIO A GALASSO, LO STORICO CHE DAVA DEL VOI

PAOLO ISOTTA  Il Fatto Quotidiano 13 febbraio   La migliore morte è quella che giunge inavvertita . Lo dice Cesare, il modello del coraggio. È capitata a Giuseppe Galasso; e la meritava,perché non era solo il più illustre napoletano vivente,  ma un uomo grande e buono, di straordinaria generosità intellettuale e affettiva. Il 20 novembre avevamo festeggiato i suoi 88 ...

Leggi Articolo »

L’Italia, Paese mobile

Luigi Mascilli Migliorini    Sole 24 ore 16 gennaio Per concludere le più di ottocento pagine di questa inconsueta, sorprendente, Storia mondiale dell’Italia, è difficile pensare ad un’immagine più convincente di Lampedusa. Prima ancora che il curatore, Andrea Giardina, te ne spieghi le ragioni, ti racconti la casualità felice di una voce – Lampedusa appunto – che finisce col chiudere, senza ...

Leggi Articolo »

I danni da incuria nella nostra scuola

Bisogna chiedersi se il nostro sistema educativo non sia diventato, per una parte non piccola, un sistema (dis)educativo, un sistema che produce ignoranza anziché istruzione Angelo Panebianco Corriere della Sera  24 gennaio 2018 Davvero si poteva seriamente pensare che decenni di incuria, di disinteresse per la scuola, per i processi educativi, non avrebbero avuto delle conseguenze, non avrebbero danneggiato la ...

Leggi Articolo »

UN’EREDITÀ CHE CI UNISCA

Paolo Ermini Corriere Fiorentino  2 gennaio   Nel messaggio televisivo di fine anno il Presidente della Repubblica Mattarella ha usato toni bassi come se volesse fare appello fin nello stile a un’Italia capace di ritrovare pacatezza come dato politico trasversale in una stagione contrassegnata dalle esasperazioni verbali. Il Capo dello Stato si è così riproposto come punto di riferimento di ...

Leggi Articolo »

Discorso per il Natale

Adriano Olivetti Discorso per il Natale,  Ivrea 24 dicembre 1949 (estratto) L’anno che volge al suo tramonto è stato per la nostra fabbrica non soltanto un anno di intenso lavoro, ma un anno di raccoglimento e di preparazione […]. È motivo di compiacimento l’aver dato, negli anni scorsi, il massimo contributo alla soluzione dei problemi di lavoro della nostra città ...

Leggi Articolo »

Fardelli d’Italia e qualche lampo

Esce per Einaudi una sorta di appassionato viaggio letterario nella nostra penisola, segnato dall’amarezza per il presente. Corrado Augias tesse una geografia della memoria nel nostro Paese

Leggi Articolo »

La battaglia del Piave, quel miracolo dopo la disfatta di Caporetto

Aldo Cazzullo Corriere della Sera 11 novembre   Non è vero che siamo stati salvati dai francesi e dagli inglesi. Furono i reduci del Carso i primi a resistere sul Piave. E furono i ragazzi del ’99, gettati nella mischia appena scesi dai treni, a tamponare la falla che si era aperta qui, al Molino della Sega, dove gli austriaci ...

Leggi Articolo »

Un mito capace di reggere alle smentite della storia. Il bolscevismo affascinò masse e intellettuali agitando l’illusione della società senza classi

Giovanni Belardelli  Corriere della Sera 12 Ottobre Nel marzo 1919 Alphonse Aulard, professore di storia della rivoluzione francese alla Sorbona, formulava un paragone tra il 1789 e il 1917 destinato a una straordinaria fortuna: «Anche la rivoluzione francese è stata compiuta da una minoranza dittatoriale», anch’essa ha dovuto combattere contro i suoi nemici e utilizzare delle procedure che alimentarono l’accusa ...

Leggi Articolo »

Il revival neoborbonico: la parola agli storici

Fulvio Cammarano   Mente Politica 7 ottobre *   La questione del ritorno di nostalgie neoborboniche in alcune regioni del sud quest’estate, in Puglia ha preso le sembianze di una proposta di legge regionale per una giornata della memoria delle vittime meridionali dell’unificazione italiana. Si tratta di un progetto che va ben aldilà dei consueti e periodici revival destinati a riempire ...

Leggi Articolo »

Breve cronaca di un ordinario XX Settembre

Alberto Lopez  Comitato Fiorentino per il Risorgimento Come di consueto il venti settembre a Firenze si è celebrata la ricorrenza della Breccia di Porta Pia (1870) che sancisce la fine del potere temporale della Chiesa e il ricongiungimento di Roma all’Italia, grazie alla costanza di alcune associazioni – tra queste il Circolo Piero Gobetti e la Fondazione Ernesto Rossi e ...

Leggi Articolo »

No all’educazione civica come materia scolastica!

Adalberto Scarlino  Pensalibero.it 16 agosto L’educazione civica è l’insegnante – ogni serio insegnante – che entra in classe: nel modo di parlare, di dialogare, di insegnare, appunto; di spiegare semplicemente, di applicare e far rispettare, le regole; a partire da se stesso, è ovvio. Attenzione, puntualità negli orari, decoro minimo nel vestire, corretto rapporto scuola-famiglia,chiarezza e decisione verso quei genitori ...

Leggi Articolo »

Ius soli e migranti, critiche sensate e paranoie identitarie

Gli oppositori si sono distinti per la loro sgangherata demagogia. I veri punti deboli della legge riguardano il fatto che è una concessione automatica, priva di requisiti che ne rafforzino il valore simbolico Ernesto Galli della Loggia  Corriere della Sera 18 giugno Pur essendo favorevole in linea generale alla nuova legge sulla nazionalità in discussione al Senato, trovo che le ...

Leggi Articolo »

Il turismo? Ricchezza, non incuria

I visitatori sono una risorsa: un acquazzone di denaro da gestire con intelligenza. Altrimenti esondano i canali e saltano i tombini Gian Antonio Stella Corriere della Sera 3 giugno Firenze e Venezia non ne possono più, di un certo turismo prepotente. C’è chi dirà che è facile fare gli insofferenti con la pancia piena e chissà quante altre realtà vorrebbero ...

Leggi Articolo »

Il falso mito illuminista della democrazie diretta

Giovanni Belardelli  Corriere della Sera 12 maggio Dovrebbe essere ormai evidente che la democrazia diretta praticata dal Movimento Cinque Stelle ha ben poco di democratico: perché la decisione ultima spetta sempre a Beppe Grillo, come si è visto nel caso della candidata a sindaco di Genova, ma anche perché la piattaforma «Rousseau», nonostante si richiami al massimo teorico di una ...

Leggi Articolo »

Le scuole italiane e il tabù della bocciatura

Da anni il sistema d’istruzione italiano si regge sulle promozioni d’ufficio. Così la scuola rinuncia a selezionare gli studenti in base al merito   Ernesto Galli Della Loggia Corriere della Sera 29 aprile   «Se tutti gli studenti avessero i voti che meritano non verrebbe promosso più del 20 per cento». Spetta a un professore di un istituto tecnico commerciale ...

Leggi Articolo »