Home » Risorgimento Firenze » Rassegna stampa (pagina 4)

Rassegna stampa

Articoli e video dai vari media.

Il rigore laico di Arturo Colombo

Fedele alle idee del Risorgimento, si richiamava alla tradizione mazziniana e ai fermenti innovativi del Partito d’Azione.   Giuseppe Galasso  Corriere della Sera  7 giugno   Una nativa passione repubblicana e democratica era certamente la cifra fondamentale della personalità di Arturo Colombo, scomparso il 6 giugno all’età di 81 anni, e non solo dal punto di vista delle sue convinzioni ...

Leggi Articolo »

La zona grigia nel nuovo Stato

Carlo Liucci  Sole 24 ore 29 maggio Per Primo Levi, la «zona grigia» era l’ambigua terra di nessuno fra bene e male, emersa nei campi di sterminio, ove «quanto più dura è l’oppressione, tanto più è diffusa tra gli oppressi la disponibilità a collaborare col potere». Ma la categoria della «zona grigia» sarà in tempi più recenti adottata anche dagli ...

Leggi Articolo »

CLERICALI E ANTICLERICALI DUE NEMICI INVECCHIATI

Lettere a Sergio Romano Corriere della Sera 15 maggio Di fronte alla continua crescente ondata religiosa e buonista che — a mio modesto avviso — contribuisce all’agonia dell’Occidente, mi piacerebbe sapere dove è andato a finire l’anticlericalismo che, sia pure in piccola parte, contribuì al nostro Risorgimento e all’Unità d’Italia.   Franco Federici Caro Federici, quello che lei chiama «buonismo» non ...

Leggi Articolo »

L’ATTENTATO DI VIA RASELLA E LE FOSSE ARDEATINE

Lettere a Sergio Romano   Corriere della Sera 4 maggio Per l’anniversario del 25 aprile il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, ha presenziato a una cerimonia alla Fosse Ardeatine in rappresentanza del governo. Ma anche il M5S ha reso omaggio a quel luogo, scelto come meta per una biciclettata a sostegno di Virginia Raggi. Come mai le Fosse Ardeatine sono ancora ...

Leggi Articolo »

COME NACQUE L’ERITREA PRIMA COLONIA ITALIANA

Lettere a Sergio Romano Corriere della Sera 7 aprile   Con una risoluzione del 10 marzo, il Parlamento europeo ha inviato un forte segnale sui rapporti dell’Ue con l’Eritrea, dove i giovani fuggono dal servizio militare a tempo indeterminato e da gravi violazioni dei diritti umani. L’Italia per quasi un secolo ha avuto un ruolo importante in Eritrea e ancora ...

Leggi Articolo »

L’ITALIA DELLA DIARCHIA. IL RUOLO DEL SOVRANO

Lettere a Sergio Romano  Corriere della Sera 17 marzo Nella risposta a un lettore (Corriere, 11 marzo), lei lascia intendere che, se solo avesse voluto (e potuto?) la monarchia non si sarebbe confusa col fascismo. Non lo ha fatto nemmeno dopo l’8 settembre per accattivarsi quello che rimaneva (ancora parecchia a giudicare dall’esito del referendum) della simpatia degli italiani. I ...

Leggi Articolo »

GRANDI TRASFORMAZIONI E DEMOCRAZIE IN PERICOLO

Lettere a Sergio Romano , Corriere della Sera 8, marzo Der Spiegel ha pubblicato nel suo ultimo numero il risultato di una regolare ricerca della Fondazione Bertelsmann secondo la quale il numero di dittature o dei regimi autocratici nel mondo è aumentato negli ultimi due anni. Mi rendo conto che queste ricerche lasciano il tempo che trovano. Eppure, il momento ...

Leggi Articolo »

Canale Cavour, l’Italia moderna made in Piemonte

Compie 150 anni la grande infrastruttura idraulica nata dalla visione lungimirante dello statista che trasformò l’agricoltura e l’industria della zona Walter Barberis – La Stampa  23 febbraio Ai primi del 1866, a soli tre anni dall’inizio dei lavori, il Canale Cavour era terminato. Una delle più importanti infrastrutture idrauliche,  progettata più di vent’anni prima e fortemente voluta da Cavour negli ...

Leggi Articolo »

Profilo di un rivoluzionario liberale

Pubblicazioni e iniziative esplorano i diversi aspetti di un’esperienza intellettuale unica ANTONIO CARIOTI  Corriere della Sera 8 febbraio Quando morì non aveva ancora compiuto 25 anni, ma l’opera e la vita di Piero Gobetti restano una miniera a cui si può attingere con profitto. Lo dimostrano iniziative e pubblicazioni di questi giorni, che non si limitano a rivisitarne l’impegno politico. ...

Leggi Articolo »

I MERITI DI BENEDETTO XV PAPA DELL’INUTILE STRAGE

Lettere a Sergio Romano  Corriere della Sera 2 febbraio Sfogliando l’elenco dei papi del Novecento ben tre sono saliti agli onori degli altari: Pio X, Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II. Pio XII è stato dichiarato servo di Dio e venerabile. Sorprende l’assoluto silenzio sul Papa genovese Benedetto XV (Giacomo della Chiesa) che si scagliò più volte contro l’inutile strage ...

Leggi Articolo »

IL PROCESSO AL SUD: L’ACCUSA E LA DIFESA

Lettere a Sergio Romano   Corriere della Sera 10 gennaio 2016 Quanto riportato nella sua risposta a Giuseppe Vozza (Corriere, 3 gennaio) sulla guerra al brigantaggio è in una certa misura condivisibile. Non si possono tuttavia ignorare altri aspetti che comunque contrassegnarono i primi anni del nuovo regno e riguardarono principalmente i soldati borbonici trasferiti al Nord dal settembre 1860 in ...

Leggi Articolo »

CHE SIGNIFICA L’ESPRESSIONE «GUERRA DEL BRIGANTAGGIO»

Lettere a Sergio Romano                 Corriere della Sera 3 gennaio Leggendo la sua risposta sulla guerra del brigantaggio, vedo che ancora una volta, secondo la vulgata dei vincitori, si continua a insistere su un certo modo di vedere e di intendere le «cose» del brigantaggio. Perché continuare a fare uso di sostantivi e aggettivi offensivi, ingiuriosi, penalizzanti, riduttivi per un fenomeno ...

Leggi Articolo »

GUERRA DEL BRIGANTAGGIO I SUOI «FOREIGN FIGHTERS»

LETTERE A SERGIO ROMANO       Corriere della Sera 24 dicembre  Nella copertina del libro di Alfio Caruso appena comparso in libreria Con l’Italia mai! (ed. Longanesi), vengono menzionati gli uomini che nel decennio dal 1860 al 1870 impugnarono le armi per difendere Pio IX. Non erano né mercenari né ladroni, ma principi, conti, marches, duchi, baroni e provenivano da Francia, Austria, ...

Leggi Articolo »

RELIGIONE NELLE SCUOLE: L’ESEMPIO FRANCESE

Lettere a Sergio Romano  Corriere della Sera 7 Dicembre A proposito di presepi nelle scuole, penso che l’ultima parola dovrebbe essere lasciata ai diretti interessati, cioè gli alunni e non ad adulti litigiosi e prevenuti. Che male può fare un presepio per la celebrazione di una festa occasione di pace e affetti familiari? Se si vede in questo scarsa sensibilità ...

Leggi Articolo »

Giovanni Fattori a Padova

L’Italia del Risorgimento documentata dal “rivoluzionario della macchia”. È la biografia pittorica di Giovanni Fattori, alla ricerca del vero tra luci e ombre di un Paese in (ri)nascita. Serena Tacchini   ArtTribune 20 novembre RIVOLUZIONE IN PUNTA DI PENNELLO La bellezza spavalda di una giovane anima rivoluzionaria: i capelli inquieti e un cipiglio di rimprovero. L’Autoritratto di Giovanni Fattori (Livorno, 1825 ...

Leggi Articolo »

L’IMPERO ASBURGICO E IL DESTINO DELL’EUROPA

Lettere a Sergio Romano                    Corriere della  Sera  20 novembre Mi capita fra le mani l’autobiografia dello scrittore austriaco Stefan Zweig, protagonista della cultura europea dei primi decenni del Ventesimo secolo i cui libri, con l’avvento al potere di Hitler, finirono al rogo. In essa vi leggo che la seconda delle due «convulsioni mondiali» rappresentò il crollo irreversibile di un mondo: ...

Leggi Articolo »

Hayez a Milano: il Bacio si fa in tre per una grande esposizione

VALENTINA TOSONI La Repubblica 10 novembre Dopo 30 anni Milano torna a celebrare il grande maestro Francesco Hayez con una esposizione che presenta la più completa e aggiornata monografia, oltre 100 tra dipinti e affreschi dell’artista veneziano, tra cui le tre versioni del Bacio, dipinto-icona fra i più riprodotti dell’intera storia dell’arte. Milano è già in coda per il “Bacio ...

Leggi Articolo »

I MOTI DI MILANO NEL 1898: UNA CITTÀ IN STATO D’ASSEDIO

Lettere a Sergio Romano       Corriere della Sera 9 novembre A scuola mi avevano insegnato che la repressione avvenuta a Milano nel 1898 era stato un segno di politica reazionaria del governo che schiacciava le giuste istanze della popolazione. Non che arrivassero a concludere che 2 anni dopo il re Umberto I avesse avuto la giusta punizione, ma certamente nessun professore ...

Leggi Articolo »

Come terminare la guerra: il caso di Vittorio Veneto

Lettere a Sergio Romano  Corriere della Sera 4 novembre Nella sua risposta a un lettore su Caporetto e le sue conseguenze, lei afferma che è giusto parlare delle molte verità su Caporetto, ma non è giusto che questo offuschi quella di Vittorio Veneto. Se lei intende che le più belle vittorie dell’esercito italiano nella Prima guerra mondiale furono le battaglie ...

Leggi Articolo »

PER CAPIRE CAPORETTO VI SONO ALMENO DUE VERITÀ

Lettere a Sergio Romano  Corriere della Sera 31 ottobre   Caporetto, ottobre 1917: grave sconfitta militare italiana ed espressione che simboleggia ancora oggi, nell’immaginario collettivo nazionale, la disfatta per antonomasia. Una capitolazione controversa, un’eredità della Grande guerra degli italiani da rimuovere o addirittura da censurare. Infatti, solo oggi gli storici sembrano concordi nel parlare di grave sconfitta per cause essenzialmente ...

Leggi Articolo »