Home » Risorgimento Firenze » Focus (pagina 3)

Focus

Laura Solera Mantegazza

Quando si scrive delle donne, bisogna intingere la penna nell’arcobaleno. Denis Diderot Laura Solera Mantegazza (Milano 1813 – Cannero- lago Maggiore-, 1873), fu con molte italiane dell’Ottocento, di cui la storia ufficiale purtroppo non parla, una delle donne più attive per il progresso civile negli anni del nostro Risorgimento. Nel corso delle Cinque Giornate di Milano si distinse nel soccorrere ...

Leggi Articolo »

L’Amor di Patria e la Nazionale di calcio

… L’ atmosfera di queste sere d’ estate ha ricordato quella dei giorni in cui l’ Italia ha festeggiato il suo 150° compleanno. E non è un caso che sia di nuovo la figura di Napolitano a sintetizzare emozioni e valori comuni. Se si va a rivedere la partita di calcio più famosa di tutti i tempi, Italia-Germania 4 a ...

Leggi Articolo »

L’Inno di Mameli a scuola

Una buona notizia per la scuola italiana: dall’anno prossimo, se il Senato approva il disegno legge licenziato dalla Camera la settimana scorsa, l’Inno di Mameli verrà insegnato nelle scuole di ogni ordine e grado, dalla primaria alle superiori. Per il buon esito di questa importante iniziativa didattica dovrebbero essere suggerite al ministero della Pubblica Istruzione alcune proposte integrative: per prima ...

Leggi Articolo »

Sollevarsi dalle macerie

Le immagini del terremoto, che sta mettendo a dura prova le genti dell’Emilia, sono state viste da alcuni media come metafora della condizione politica-economica dell’Italia. Le macerie delle case, dei capannoni, delle chiese e dei monumenti rappresenterebbero in chiave simbolica le macerie dell’Italia degli scandali, del discredito dei partiti, del degrado morale del ceto politico ed industriale, di un paese ...

Leggi Articolo »

Dove andiamo?

Pasquale Villari, nato a Napoli nel 1826 e morto a Firenze nel 1917, fu un uomo di cultura ed un esponente politico moderato  ma fu tra i primi a porre alla classe politica e all’opinione pubblica la “questione meridionale” negli anni del brigantaggio e durante lo sciopero del 1896 delle trecciaiole in Toscana seppe capire le ragioni della loro lotta ...

Leggi Articolo »

La Festa del 25 Aprile

Nel secolo scorso la celebrazione del 25 aprile, pur essendo una festa nazionale e come il 2 Giugno una data simbolo della Repubblica italiana, dopo la tragedia della seconda guerra mondiale e del fascismo, nel clima della Guerra Fredda e delle contrapposizioni ideologiche degli schieramenti politici, era vissuta da molti non solo come un giorno di festa della Repubblica, ma ...

Leggi Articolo »

Scandali e politica

L’antipolitica è una pratica deteriore che mina le fondamenta delle istituzioni. L’idea che una democrazia possa fare a meno dei partiti è terreno fertile per svolte autoritarie… Il bene costituzionale della cittadinanza si riflette nell’orgoglio per i simboli repubblicani, nella rispettabilità degli organi elettivi, nel prestigio delle istituzioni e nella serietà e dirittura personale di coloro che temporaneamente ne reggono ...

Leggi Articolo »

Uno stato nazionale da rifondare

…lo Stato nazionale è pur sempre l’unico contenitore possibile entro il quale possa esercitarsi l’autogoverno di una collettività. In una parola, la democrazia. È accaduto così storicamente. E oggi pure è così: democrazia e Stato nazionale stanno insieme; se viene meno l’uno, appare destinata a venire meno anche l’altra…  Galli della Loggia        dal Corriere della Sera   del 7 Marzo   ...

Leggi Articolo »

Cancellare la storia

Il sindaco Matteo Renzi ha avuto il privilegio di studiare al “Dante”, un bel ginnasio-liceo in stile neoclassico edificato in un  quartiere di Firenze la cui toponomastica è consacrata alle memorie del Risorgimento…Può darsi che l’uggia per gli anni vissuti tra piazza della Vittoria e via XX settembre lo abbia portato all’intenzione, espressa in un’intervista a Radio Due, di “ ...

Leggi Articolo »

Il restauro della bandiera garibaldina

Concita Vadalà, figlia di un pittore siciliano, dopo studi scientifici partecipa prima ad un corso di tessitura “ per conoscere tecniche e materiali” e poi a Firenze si iscrive all’Opificio delle Pietre Dure per specializzarsi nel restauro tessile. Attualmente nel suo laboratorio al Conventino di via Giano della Bella sta facendo con perizia e passione il restauro della bandiera dei ...

Leggi Articolo »

La Storia con i se e con i ma

La storia è l’arte che non rinnega la conoscenza dei fatti. Bernard Berenson Fu colpa dei Borbone? Per le mancanze della dinastia spagnola l’Italia fu unificata nel segno del Nord e il Mezzogiorno condannato a inseguire a distanza? A Isernia, che nel 1860 fu terra di resistenza estrema filoborbonica, teatro di stragi di garibaldini e piemontesi, giovedì 12 Gennaio hanno ...

Leggi Articolo »

Una Patria comune

L’uomo si ricostruisce una patria sotto qualsiasi lembo di cielo Johann Gottlieb Fichte Mercoledì pomeriggio, 14 dicembre, a Palazzo Vecchio durante la commemorazione pubblica della uccisione tragica ed insensata di due senegalesi e del ferimento di altri ad opera di un folle con paranoie razziste  il giorno prima a Firenze, il momento più toccante è stato quando dalle file della ...

Leggi Articolo »

Il governo degli “ ottimati “ e l’Italia

“Per risvegliarci come nazione, dobbiamo vergognarci del nostro stato presente. Rinnovellar tutto, autocriticarci.  Ammemorare le nostre glorie passate è stimolo alla virtù, ma mentire e fingere le presenti, è conforto all’ignavia e argomento di rimanersi contenti in questa vilissima condizione.”. Giacomo Leopardi Diversi politici ed opinion maker in questi giorni gridano allo scandalo per la nascita del governo di Mario Monti: ...

Leggi Articolo »

Il giustizialismo nella storia italiana

La storia non è giustiziera, ma giustificatrice: lo storico non giudica e non fa riferimento al bene o al male. Benedetto Croce   Giovanni Belardelli, storico e collaboratore del Corriere della Sera ha scritto recentemente sul giornale che un consigliere comunale di Milano, Luca Gibillini di Sinistra Ecologia e Libertà, ha proposto di cambiare la denominazione di piazzale Cadorna attraverso ...

Leggi Articolo »

La Lega del Sud contro l’Unità d’Italia

Vi propongo di essere i nuovi briganti del Sud, donne ed uomini che hanno combattuto la loro battaglia di libertà contro i soprusi, coloro che, pur definiti dei delinquenti dai vincitori, in realtà difesero la loro terra…  dal discorso di Gianfranco Miccichè, sottosegretario alla presidenza del consiglio e leader del Grande Sud, in una manifestazione a Campobasso del suo movimento ...

Leggi Articolo »

La ricorrenza del 20 settembre a Firenze

Pochi sanno che sul basamento del monumento ad Ubaldino Peruzzi, esponente di spicco della vita politica italiana e fiorentina negli anni cruciali dell’Unità d’Italia, tra le formelle bronzee  c’è un altorilievo che mostra il sindaco Peruzzi mentre annuncia la presa di Porta Pia  ( 20 settembre 1870 ). Questa opera di scultura di Raffaello Romanelli è l’unica testimonianza a Firenze ...

Leggi Articolo »

Due fiorentini ed il culto del Risorgimento

“Sfortunato quel popolo che ha bisogno di eroi”,  questo famoso ammonimento di  Bertold Brecht (dalla La vita di Galileo) ci rivela la visione utopica, ma anche ideologica del famoso drammaturgo tedesco che auspica un’umanità liberata da guerre ed oppressioni. Un auspicio che non fa conti con la storia degli uomini fatta invece da episodi di lacrime e sangue e dal ...

Leggi Articolo »

E se nascesse un terzo Risorgimento?

Son tempi tristi per l’Italia: tintinnar di manette nelle aule parlamentari, la classe politica che implode  nel momento di una grave crisi economica, discredito delle istituzioni presso l’opinione pubblica salvo la Presidenza della Repubblica. Preoccupa ancor di più il fatto che venga messa sotto accusa se pure con valide ragioni la Casta, la felice definizione data da Stella e Rizzo ...

Leggi Articolo »

Risorgimento e modernizzazione

“La macchina a vapore è una scoperta che non si saprebbe confrontare, per la grandezza delle sue conseguenze, che a quella della stampa o meglio ancora a quella del continente americano. L’influenza delle ferrovie si estenderà su tutto l’universo. Nei paesi giunti ad un alto grado di civiltà, esse daranno all’industria una spinta immensa; i loro risultati economici saranno fin ...

Leggi Articolo »

Il Risorgimento e i suoi miti

Il giuramento di Pontida, Giuseppe Diotti, 1836.

«L’ han giurato. Gli ho visti in Pontida Convenuti dal monte, dal piano. L’ han giurato; e si strinser la mano Cittadini di venti città. Oh, spettacol di gioia! I Lombardi Son concordi, serrati a una Lega. Lo straniero al pennon ch’ ella spiega Col suo sangue la tinta darà». È questo l’ attacco della seconda delle Fantasie pubblicate a ...

Leggi Articolo »