Focus

Il monte Prana

Nella corona di monti che cingono il paese di Camaiore in Versilia si innalza a 1221 metri sul livello del mare il monte Prana, tra le Alpi Apuane uno dei meno conosciuti rispetto ad altre cime come  l’Altissimo, Il Pania alla Croce o il Corchia in quella parte delle Apuane. Sul monte Prana  a differenza degli altri si trovano resti ...

Leggi Articolo »

Curtatone e Montanara

Noi partimmo divisi in due colonne, una da Pisa e l’altra da Firenze alla volta di Modena…Oh meravigliose a vedere quelle legioni improvvisate, nelle quali il medico, l’avvocato, l’artigiano, il prete, il padrone e il servo marciavano mescolati in culto d’Italia…   Così Giuseppe Montanelli ricorda la giornata del 29 maggio 1849 nelle sue Memorie sull’Italia e specialmente sulla Toscana ...

Leggi Articolo »

Gli Angeli nel fango

La sera del 4 novembre una fiaccolata, che tra la Basilica di San Miniato e piazza Santa Croce si snoderà per le strade di Firenze, sarà il momento più significativo delle manifestazioni( mostre, pubblicazioni, convegni), promosse per ricordare i 50 anni della drammatica alluvione del 1966. Tutte queste iniziative celebrano in particolare l’opera di soccorso degli Angeli del fango, così ...

Leggi Articolo »

Il Lungarno Torrigiani

Il lungarno Torrigiani, è quel tratto della sponda sud dei lungarni fiorentini che va da  piazza piazza Santa Maria Soprarno al ponte alle Grazie. Dal lungarno si gode una straordinaria vista sugli  Uffizi, il Corridoio Vasariano, il Ponte Vecchio, la Camera di Commercio e più lontano il Lungarno della Zecca Vecchia con l’omonima Torre. All’angolo di ponte alle Grazie c’e ...

Leggi Articolo »

L’onestà politica

Dopo gli ultimi casi di corruzione nel nostro Paese sui giornali, in tv e nei social network si dà sempre di più una immagine apocalittica della situazione politica italiana, si chiedono corsi di etica pubblica nelle scuole, si condannano in blocco le elite economiche ed imprenditoriali, si invoca una palingenesi morale  della nostra società. Se si scoprono reati di un ...

Leggi Articolo »

Massimo d’Azeglio a 150 anni dalla morte

Roberto Russo Mondolibri 15 gennaio Il 15 gennaio 1866 moriva a Torino Massimo Taparelli marchese d’Azeglio, più noto come Massimo d’Azeglio, politico, patriota, pittore e scrittore che sempre a Torino era nato il 24 ottobre 1798. Sua è la celebre frase: “S’è fatta l’Italia, ma non si fanno gl’Italiani” (la troviamo ne  I miei ricordi). Cresciuto alla scuola alfieriana la ...

Leggi Articolo »

Il giorno di nascita dell’Italia unita? Lo abbiamo dimenticato.

Pubblichiamo  l’articolo di Sergio Rizzo , opinionista del Corriere della Sera , condividendo in gran parte e con amarezza ciò che scrive, ricordando però che almeno a Firenze viene ricordata la Giornata dell’Unità nazionale, della Costituzione, dell’Inno e della Bandiera. Grazie all’iniziativa del Comune di Firenze e del Rotary Club dell’Area Medicea ogni anno il 17 marzo si tiene nel ...

Leggi Articolo »

Riccardo Marasco: l’ultimo menestrello di Firenze

…Anche il Marzocco un sa piu’ cosa fare perché i leoni non sanno nuotare senza costume sta lì tutto nudo “speriamo che l’acqua ‘un mi freghi lo scudo!” Non hai piu’ salvezza, non hai piu’ speranza, ovunque c’è cacca in frenetica danza e trascinato dall’onda veloce giungi stremato in Santa Croce. Dante di marmo, poeta divino, mira sdegnato l’immane casino ...

Leggi Articolo »

Scrivere bene

La scuola italiana se vuole essere al passo dei tempi deve essere fornita di strumentazioni digitali, avere buoni docenti ed autorevoli presidi, una chiara e qualificata articolazione di corsi di studi, da quelli umanistici a quelli professionali, ma deve anche salvaguardare una sua forte identità culturale e nazionale e quindi è fondamentale che in qualsiasi curricolo di studi non manchi ...

Leggi Articolo »

I migranti non vanno mai in ferie!

Dall’inizio dell’anno ben duemila sono i migranti morti nel tentativo di traversare il mare Mediterraneo e quando riescono a sbarcare nelle belle coste della Calabria e della Sicilia non vanno certo a riposare negli ospitali alberghi presenti in quei litorali e tantomeno a prendere il sole negli stabilimenti balneari ma conducono vita grama nei centri di accoglienza in attesa che ...

Leggi Articolo »

Il ritorno di Vittorio Emanuele II a Firenze

Il fantasma di Vittorio Emanuele II è tornato ad aleggiare a Firenze, non certo nelle sue spoglie mortali che riposano in pace dal lontano gennaio del 1978 al Pantheon a Roma, ma nelle forme bronzee del suo monumento, realizzato nel 1890 da Emilio Zocchi e collocato fino al 1932 nel centro di piazza della Repubblica, chiamata in quegli anni appunto ...

Leggi Articolo »

Commemoriamo degnamente i caduti della Grande Guerra!

La Nazione che dimentica i suoi eroi  sarà essa stessa dimenticata” (Calvin Coolidge) …Lo stato di degrado delle tombe che abbiamo visto a Trespiano è veramente notevole. Quella di  Luigi Michelet sudicia, con il lumino rotto e penzolante, senza energia elettrica. Aggiungo anche quello del monumento al Fante sito nella Piazza di Rovezzano, esattamente di fronte a casa mia, vandalizzato ...

Leggi Articolo »

Gli italiani sono diventati conservatori?

In uno editoriale recente sul Corriere della Sera Nostalgia di un’Italia diversa Ernesto Galli della Loggia scrive della nascita in questi ultimi tempi di uno atteggiamento conservatore tra gli italiani al di là delle loro collocazioni politico-culturali ed a conferma di questo assunto scrive tra l’altro che la nuova Italia conservatrice sente il bisogno di:….conservare una scuola capace di tenere ...

Leggi Articolo »

Sui crocifissi e le benedizioni a scuola
IL PASSO CHE LA CHIESA NON HA ANCORA FATTO

A Firenze il 20 settembre ogni anno le associazioni ed i partiti di ispirazione laica e radicale si ritrovano a commemorare in Piazza dell’Unità la Breccia di Porta Pia, con discorsi e la deposizione di una corona d’alloro sul basamento dell’obelisco eretto in memoria delle battaglie risorgimentali per l’Indipendenza e l’Unità dell’Italia. E ogni volta risuonano accenti anticlericali come se ...

Leggi Articolo »

Le ragioni dell’Occidente

…gente come me che crede alla Libertà e che di conseguenza non si lascia intimidire dai manganelli, dai ricatti, dalle minacce. Gente che ragiona con la propria testa e che di conseguenza dice pane al pane e vino al vino. Gente che non lecca i piedi a nessuno e che di conseguenza strilla come il fanciullo della fiaba di Grimm ...

Leggi Articolo »

Tregua di Natale

Della Grande Guerra alcuni storici ricordano soprattutto il tragico costo di vite umane, gli orrori delle trincee, la crudeltà degli ordini degli ufficiali, altri invece le ragioni ideali per cui migliaia di giovani in nome della libertà e della Patria andarono volontari a combattere e perire, tutti gli storici sono comunque concordi nel definire la prima guerra mondiale, diversa da ...

Leggi Articolo »

Torneranno i prati

Nelle sale cinematografiche italiane in questi giorni è in programmazione il film torneranno i prati di Ermanno Olmi (la minuscola è voluta su esplicita disposizione dello stesso regista). Olmi sempre più tolstojano e pacifista, con toni profetici ed ascetici racconta un episodio della Grande guerra, non un episodio preciso, per quanto la ricerca che ha precedu­to l’elaborazione del film sia ...

Leggi Articolo »

I marò Girone e Latorre sono due eroi?

Mille giorni d’infamia. Mille giorni su cui riflettere e provare vergogna. Da mille lunghissimi giorni i nostri marò sono ostaggi di un Paese, l’India, che non conosce imbarazzo nel continuare a rimandare un processo che li sbugiarderebbe in mondo visione. Mille giorni trascorsi nell’indifferenza di un Paese, l’Italia, che ha dato il peggio di sé sul fronte diplomatico, politico, militare, ...

Leggi Articolo »

I luoghi di Collodi

A Firenze, domenica 26 ottobre 2014 al Cimitero Monumentale delle Porte Sante di San Miniato, è stato commemorato lo scrittore e giornalista fiorentino Carlo Lorenzini, noto anche con lo pseudonimo Collodi, nel 124° anniversario della sua morte (Firenze 26 ottobre 1890) alla Cappella della Famiglia Lorenzini.Alla commemorazione, alla presenza del Priore della Chiesa di San Miniato, Padre Bernardo Giani, sono ...

Leggi Articolo »

Piero Calamandrei e la Grande Guerra

La Grande Guerra fu un’«inutile strage», come la definì fin dall’inizio il Papa del tempo ,Benedetto XV? Ancor prima che comincino le commemorazioni il prossimo anno del centenario dell’entrata in guerra dell’Italia nel conflitto degli stati prima a livello europeo e poi a scala mondiale stanno uscendo nel nostro paese pubblicazioni ed articoli di giornali che confermano questo netto giudizio ...

Leggi Articolo »